Scienza

Antico DNA umano trovato nella “colla di lendini”, affermano gli scienziati

Gli scienziati affermano che l’antico DNA umano trovato nella “colla” di lendini, la sostanza appiccicosa prodotta dai pidocchi per attaccare le uova ai capelli, potrebbe aiutare a far luce su misteri di lunga data su che tipo di persone vivevano in Sud America 1.500-2.000 anni fa.

I ricercatori, dal Regno Unito, dalla Danimarca e dall’Argentina, hanno analizzato i resti di otto mummie sudamericane ed estratto sia il DNA nucleare umano antico che il DNA dei pidocchi mitocondriali presenti in due mummie.

L’analisi ha mostrato che le persone facevano parte di una popolazione migrata dall’Amazzonia nordoccidentale alle Ande dell’Argentina centro-occidentale 2000 anni fa o prima. Ciò ha confermato le teorie precedenti.

Mikkel Pedersen, dell’Università di Copenaghen, uno degli autori della ricerca, ha dichiarato: “Sappiamo molto sull’Europa e sull’Asia orientale dalla genetica antica, ma l’America sembra ancora essere un punto vuoto. Questo è uno dei posti in cui vogliamo davvero provare per vedere se riusciamo a ottenere alcune informazioni genetiche su ciò che è successo in passato, chi c’era e anche riempire quel punto vuoto”.

Alejandra Perotti, dell’Università di Reading, che ha condotto la ricerca, pubblicata sulla rivista Biologia Molecolare ed Evoluzione, ha affermato che un vantaggio della tecnica era che evitava di danneggiare o distruggere esemplari unici di ossa e denti antichi.

Gli scienziati hanno detto che la colla per lendini ha prodotto tanto DNA umano quanto un dente e il doppio di quello nell’osso petroso del cranio.

Fonte: independent.co.uk

Articoli Correlati

Carica Altri Articoli Caricamento...Nessun altro articolo.