Salute

CDC può includere test COVID negativo nella guida all’isolamento

I funzionari sanitari statunitensi potrebbero nuovamente rivedere le linee guida che hanno recentemente abbreviato il periodo di isolamento per le persone asintomatiche con COVID-19 per raccomandare che risultino negative per il virus, ha affermato domenica il principale consulente medico della Casa Bianca.

La guida rilasciata dal CDC la scorsa settimana ha dimezzato il numero di giorni in cui le persone infette dal coronavirus che non mostrano sintomi hanno bisogno per isolarsi da 10 a cinque, seguiti da cinque giorni in cui indossano una maschera “ben aderente” in pubblico.

Ma gli scienziati hanno detto a BuzzFeed News di essere rimasti sorpresi e allarmati dal fatto che non vi fosse alcuna raccomandazione che le persone facessero un test negativo prima di rientrare nella vita pubblica. Alcuni hanno ipotizzato che fosse perché molti americani stavano lottando per ottenere test antigenici rapidi.

“C’è stata una certa preoccupazione sul motivo per cui non chiediamo alle persone in quel periodo di cinque giorni di sottoporsi al test. Questo è qualcosa che è ora allo studio”, ha detto il capo del National Institute of Allergy and Infectious Diseases Anthony Fauci in un’intervista domenica su ABC Questa settimana. “Il CDC è perfettamente consapevole del fatto che ci sono stati alcuni respingimenti al riguardo”.

Ha aggiunto: “Ripensandoci, potrebbe esserci un’opzione in questo – i test potrebbero farne parte – e penso che ne sentiremo parlare di più nei prossimi giorni circa dal CDC”.

I commenti di Fauci suggeriscono una sorta di capovolgimento per il CDC e la Casa Bianca, che in precedenza avevano difeso la mancanza di un requisito di test.

Il direttore del CDC Rochelle Walensky ha detto ai giornalisti la scorsa settimana che l’organizzazione non ha raccomandato un test antigenico negativo prima di terminare l’isolamento perché i risultati, positivi o negativi, non mostrano definitivamente se qualcuno è ancora infetto.

“D’altra parte, sappiamo che dopo cinque giorni, è molto meno probabile che le persone trasmettano il virus e che il mascheramento riduce ulteriormente tale rischio”, ha affermato Walensky.

I funzionari hanno affermato che con centinaia di migliaia di americani che risultano positivi ogni giorno mentre la variante altamente contagiosa dell’Omicron spazza gli Stati Uniti, il periodo di isolamento più breve per gli individui asintomatici era necessario per mantenere il paese in funzione.

“Ovviamente, se hai sintomi, non dovresti essere fuori”, ha detto Fauci alla CNN la scorsa settimana. “Ma se sei asintomatico e sei infetto, vogliamo riportare le persone al lavoro, in particolare quelle con lavori essenziali, per far funzionare la nostra società senza intoppi, quindi penso che sia stata una scelta molto prudente e buona da parte del CENTRO PER LA PREVENZIONE E IL CONTROLLO DELLE MALATTIE.”

Nella sua intervista domenica, Fauci ha affermato che si stanno accumulando prove che la variante Omicron porta a infezioni e malattie meno gravi, specialmente negli individui vaccinati, ma i funzionari sono ancora preoccupati che gli ospedali possano essere sopraffatti.

A causa dell’infettività di Omicron, un numero record di americani risulta positivo. Ma Fauci ha affermato che gli Stati Uniti dovrebbero spostare la loro attenzione principale dai numeri dei casi ai ricoveri.

“Sono ancora molto preoccupato per le decine di milioni di persone che non vengono vaccinate affatto, perché anche se molte di loro diventeranno asintomatiche e lievemente sintomatiche, un buon numero di loro avrà una malattia grave”, Fauci disse.

Fonte: buzzfeednews.com

Articoli Correlati

Carica Altri Articoli Caricamento...Nessun altro articolo.