Europa

Eric Zemmour: candidato alla presidenza francese di estrema destra multato per incitamento all’odio razziale

Il candidato alla presidenza francese di estrema destra Eric Zemmour è stato multato di € 10.000 per aver incitato all’odio razziale definendo i giovani migranti “ladri, stupratori e assassini”.

L’ex commentatore politico, 63 anni, non era presente lunedì al tribunale penale di Parigi quando è stato emesso il verdetto.

I giudici hanno detto che avrebbe rischiato una pena detentiva se non avesse pagato la multa. Il signor Zemmour ha detto che avrebbe impugnato la sentenza.

Il suo avvocato Olivier Pardo ha detto che il contendente alla presidenza non si presenterà in tribunale “per evitare che il complesso giudiziario si trasformi in uno studio televisivo senza interruzioni”.

Zemmour, che ha due precedenti condanne per accuse simili, è attualmente alle urne dietro il presidente Emmanuel Macron e Marine Le Pen del Raduno Nazionale di estrema destra, così come Valerie Pecresse, la candidata repubblicana, per le elezioni di aprile.

Il caso giudiziario era incentrato sull’apparizione del signor Zemmour in un dibattito dal vivo per il canale televisivo CNews nel settembre 2020.

Ha detto al programma che in Francia c’erano troppi bambini migranti non accompagnati provenienti da paesi a maggioranza musulmana.

“Tutti questi giovani provengono da un contesto immigrato. Non hanno posto qui”, ha detto Zemmour durante il dibattito.

“Sono ladri, sono assassini, sono stupratori, è tutto ciò che sono – devono essere rimandati tutti indietro e non dovrebbero venire in primo luogo”.

Sono arrivate denunce, anche da parte di numerose autorità locali francesi incaricate di prendersi cura dei bambini migranti.

Zemmour ha negato qualsiasi illecito e ha affermato di sostenere i suoi commenti, mentre Pardo ha affermato che il processo si era politicizzato a causa delle ambizioni presidenziali del suo cliente.

Il marchio di fuoco di estrema destra è stato condannato per la prima volta per aver provocato odio razziale nel febbraio 2011, ed è stato poi ritenuto colpevole di incitamento all’odio religioso nel giugno 2017.

Il signor Zemmour ha attirato un pubblico fervente con le sue invettive contro i musulmani, i neri e chiunque altro provenisse da un contesto immigrato. È stato anche accusato di virulento antisemitismo dopo aver negato – contro prove storiche – che i francesi abbiano collaborato con i nazisti durante l’Olocausto.

Fonte: independent.co.uk

Articoli Correlati

Carica Altri Articoli Caricamento...Nessun altro articolo.