Salute

Gli Stati Uniti stanno osservando un aumento di Omicron questo inverno

Vai a farti un vaccino e un’iniezione di richiamo. A meno che tu non voglia il COVID.

Questo è il chiaro messaggio inviato dalla variante del coronavirus Omicron, scoperta solo un mese fa e ora in corsa in tutto il mondo.

La variante è ora la varietà dominante negli Stati Uniti, rovesciando rapidamente la variante Delta a predominanza lunga. Segnalata per la prima volta a novembre, la variante del nuovo coronavirus ha causato il 94,5% dei casi negli Stati Uniti nei campioni riportati nell’ultima settimana, in particolare negli Stati Uniti nordorientali, dove ha causato il 98% dei casi, secondo i dati del CDC pubblicati alla fine del 4 gennaio .

Il 26 novembre, l’Organizzazione Mondiale della Sanità e il governo degli Stati Uniti hanno entrambi designato l’Omicron come la quinta “variante di preoccupazione” del coronavirus. Più di 75 paesi hanno segnalato casi causati dalla variante, segnata da circa 50 mutazioni in totale, molte più delle precedenti. È stato scoperto solo in Botswana e in Sud Africa il mese scorso.

“La realtà è che Omicron è probabilmente nella maggior parte dei paesi, anche se non è stato ancora rilevato”, ha affermato il direttore generale dell’OMS Tedros Adhanom Ghebreyesus, parlando in un briefing il 15 dicembre.

L’Omicron è tra i patogeni più contagiosi del pianeta, con aumenti esponenziali nei casi nel Regno Unito, SA. Dovremmo aspettarci picchi simili negli Stati Uniti e nel mondo. Abbiamo bisogno di più dati sulle malattie gravi & come prevenire la progressione della malattia. Abbiamo buone ragioni per essere preoccupati & preparare.

Quando la scoperta di Omicron è stata annunciata per la prima volta, scienziati e funzionari sanitari ci hanno avvertito di non farci prendere dal panico, avvertendo che ci sarebbero volute settimane per sapere come Omicron avrebbe cambiato il gioco del COVID.

Sono trascorse tre settimane dall’annuncio iniziale dell’OMS. A quel tempo, un diluvio quasi quotidiano di analisi scientifiche e case report ha risposto ad alcune delle prime domande sulla variante – sembra sicuramente più contagiosa – lasciandone altre, come dove ha raccolto tutte le sue mutazioni, ancora sospese. Ecco una carrellata di ciò che facciamo e non sappiamo:

Trasmissibilità

Una festa di Natale del 26 novembre a Oslo ha aperto gli occhi sulla contagiosità della variante Omicron. Delle 111 persone che hanno partecipato alla festa, 80 hanno contratto il COVID-19, secondo un rapporto del Norwegian Institute of Public Health che conclude che la variante è il colpevole più probabile. Anche più di altre 60 persone che hanno mangiato nello stesso ristorante quella sera si sono ammalate.

“La capacità di superdiffondere gli eventi è davvero straordinaria”, ha affermato Natalie Dean, biostatistica della Emory University.

Le prime indicazioni sono che la variante Omicron può attaccare più prontamente la bocca, il naso e la gola, la testa di ponte iniziale di un’infezione, rispetto ad altre varianti. Uno studio dell’Università di Hong Kong, ad esempio, suggerisce che Omicron infetta e si moltiplica nelle cellule lì 70 volte più velocemente della variante Delta ora dominante in tutto il mondo, così come la versione originale del virus.

“Stiamo vedendo modelli all’estero, nel Regno Unito, in Norvegia, che indicano chiaramente che le cose sembrano peggiorare”, ha detto Dean. I casi di Omicron sembrano raddoppiare all’incirca ogni due giorni, secondo il CDC (la variante Delta in questa fase nel suo primo avvento, a giugno, è raddoppiata una volta ogni due settimane). Di conseguenza, l’Agenzia per la sicurezza sanitaria del Regno Unito prevede che i casi di Omicron raggiungeranno la parità con i casi Delta entro la metà del mese. Oltre il 73% dei casi di metà dicembre a Londra è stato causato dalla nuova variante.

L’aspettativa è che gli Stati Uniti vedranno un aumento simile nei casi di Omicron, a cominciare da New York e poi verso altre città molto frequentate. Nonostante i divieti di viaggio intesi a guadagnare tempo, secondo Anthony Fauci, capo del National Institute of Allergy and Infectious Diseases, la variante si è chiaramente già diffusa negli Stati Uniti. Solo circa un terzo dei primi 43 casi statunitensi segnalati dal CDC erano persone che avevano viaggiato all’estero. Definisce un’impennata invernale “inevitabile” per gli Stati Uniti.

“Vedo in questo momento come la tregua prima della tempesta”, ha detto Dean, che ha aggiunto che stava vedendo i parenti prima di dover potenzialmente abbottonarsi per le vacanze. Il direttore del CDC Rochelle Walensky ha suggerito che gennaio potrebbe vedere un picco di casi negli Stati Uniti.

Vale la pena notare che gli Stati Uniti sono ancora nel mezzo di un aumento del Delta, con una media di circa 1.200 persone al giorno che muoiono di COVID-19. Secondo i dati federali, molti ospedali stanno già segnalando di essere sovraccarichi, con il 78% dei letti di terapia intensiva occupati, e tutto questo sta accadendo prima che Omicron si sia davvero diffuso abbastanza da avere un impatto.

Con gli ospedali già pieni, gli scienziati avvertono che non può venire nulla di buono da una variante che trasmette con la velocità che sembra Omicron.

Vaccini

Una delle cattive notizie di Omicron è stata la sua capacità di calpestare l’immunità da infezioni e vaccini passati: la “stragrande maggioranza” delle persone a quella festa di Natale norvegese, ad esempio, era completamente vaccinata, secondo l’indagine dell’incidente. Di quei primi 43 casi negli Stati Uniti, 34 erano completamente vaccinati e 14 avevano ricevuto un richiamo o un’iniezione extra.

Nel complesso, mentre i vaccini Pfizer-BioNTech ampiamente utilizzati sembravano ancora efficaci per circa il 70% contro le infezioni da varianti precedenti, sembrano efficaci solo per il 33% contro l’infezione da Omicron, ha affermato Fauci. Il vaccino AstraZeneca ampiamente utilizzato in tutto il mondo è trascurabile nella sua efficacia, secondo uno studio britannico. Esperimenti con anticorpi di persone vaccinate suggeriscono che sono da 20 a 40 volte meno attivi contro Omicron, rispetto ad altre varianti. Questo è al di sotto dei livelli considerati protettivi contro la prima cattura del virus.

Tuttavia, gli anticorpi non sono l’unica difesa del sistema immunitario contro il COVID-19. Altre parti dell’immunità del corpo rafforzate dai vaccini sembrano rimanere protettive. La buona notizia significativa su vaccini e Omicron è che i colpi, sebbene non impediscano di contrarre il COVID causato da Omicron, sembrano rimanere efficaci contro malattie gravi e ricoveri in ospedale. Questo sembra essere vero per lo scatto J&J, così come per quelli mRNA più ampiamente utilizzati.

“Se sei vaccinato, potresti risultare positivo, ma se prendi il COVID, il tuo caso sarà probabilmente asintomatico o lieve”, ha detto lo zar della pandemia della Casa Bianca Jeff Zients, parlando venerdì.

Inoltre, un’iniezione di richiamo sembra ripristinare gran parte della protezione del vaccino contro le infezioni, con livelli di anticorpi ripristinati dopo circa una settimana o più a livelli protettivi. Tuttavia, solo il 40% circa degli adulti idonei negli Stati Uniti ha ricevuto un richiamo, finora.

Gravità della malattia

Alcuni dei primi studi sembravano suggerire che il virus Omicron produce più spesso casi lievi di malattia. Ma seri interrogativi incombono su questi risultati preliminari. La prima è: sono vere? Le prime prove dal Sud Africa, dove la variante è stata osservata per la prima volta, hanno suggerito che ha portato a un minor numero di ricoveri e consumo di ossigeno in ospedale, in media, rispetto ai picchi passati. La maggior parte dei pazienti di Omicron al complesso ospedaliero distrettuale Steve Biko/Tshwane a Pretoria, in particolare, ha avuto problemi diversi dal COVID-19.

Il problema è che quei pazienti erano per lo più giovani, che naturalmente hanno maggiori probabilità di avere una malattia lieve a causa del coronavirus. E in Sud Africa, è più probabile che abbiano avuto infezioni precedenti, il che offre una certa protezione contro malattie gravi. Lo stesso vale per la vaccinazione precedente. Uno studio danese su 785 casi di Omicron – tre quarti dei quali in persone vaccinate o potenziate – ha riportato solo nove ricoveri, con un solo caso in terapia intensiva. Non è chiaro se la variante o la vaccinazione abbiano causato principalmente questo basso tasso di malattia grave.

Questo fa parte di un problema più grande nella valutazione della gravità della malattia causata da Omicron: reinfetterà più persone con una certa immunità, da vaccini o infezioni pregresse, rispetto a qualsiasi variante precedente, ha osservato un rapporto pubblicato questa settimana da William Hanage di Harvard e il suo collega, Roby Bhattacharyya, del Massachusetts General Hospital.

Inoltre, il ricovero e i decessi in genere sono in ritardo rispetto ai casi clinici iniziali di circa due o tre settimane, rendendo ingenua qualsiasi ipotesi iniziale su una variante che è stata libera nel mondo solo per pochi mesi.

Tuttavia, durante le vacanze sono arrivate più prove nei tassi di ospedalizzazione precoce che la nuova variante ha meno probabilità di causare malattie gravi e gravi, specialmente per i pazienti vaccinati o potenziati. “Tutte le indicazioni indicano una minore gravità di Omicron rispetto a Delta”, ha affermato Anthony Fauci, capo del National Institute of Allergies and Infectious Diseases, in un briefing alla Casa Bianca il 29 dicembre.

La seconda domanda è se sia importante: anche se Omicron produce in media casi più lievi, in un rapido raddoppio la variante potrebbe comunque produrre casi abbastanza gravi da sopraffare gli ospedali statunitensi già stressati.

La pandemia ha mostrato una forte relazione tra ospedali sovraffollati e alti tassi di mortalità negli Stati Uniti, in Israele e in Europa. Ciò sta sollevando preoccupazioni per una terribile ondata di gennaio negli stati in cui il numero di persone vaccinate è basso e gli ospedali sono già tesi.

“Per i non vaccinati, stai guardando un inverno di gravi malattie e morte”, ha detto Zients. “Vaccinarsi”.

Fonte: buzzfeednews.com

Articoli Correlati

Carica Altri Articoli Caricamento...Nessun altro articolo.