Tecnologia

I giocatori russi corrono per prevenire la “guerra” nucleare

All’interno di una stanza in stile bunker nucleare dell’era sovietica, un paio di russi corrono per impedire un attacco catastrofico agli Stati Uniti.

La loro ricerca – l’ultima mania a Mosca – è trovare i codici di lancio nucleare e disattivare un pulsante rosso nascosto, che è già stato premuto da un pazzo generale russo.

È una fantasia completa; solo un gioco interattivo ospitato in un edificio in un’ex zona industriale della città, che rievoca le paure della Guerra Fredda.

Ma in mezzo alle attuali tensioni con la Russia, in cui è stato nuovamente sollevato un potenziale confronto nucleare con l’Occidente, sembra un po’ inquietante.

Un pazzo generale russo ha premuto il pulsante nucleare e i giocatori devono fermare il lancio di missili

“Sono preoccupato perché ci sono informazioni molto stupide da entrambe le parti”, ha detto Maxim Motin, un russo che ha appena completato il gioco Red Button Quest.

“So che le persone normali in tutto il mondo non vogliono nessuna guerra”, ha aggiunto.

Una nazione che si prepara al conflitto

Ma i funzionari russi hanno preparato la nazione alla possibilità di un conflitto, alimentando le profonde preoccupazioni per una situazione di stallo con l’Occidente, il vecchio rivale della Russia nella Guerra Fredda.

La televisione russa ha trasmesso un’esercitazione di formazione di massa, che ha coinvolto fino a 40 milioni di persone in tutto il paese. È progettato per preparare le risposte, afferma il governo, a un attacco chimico o nucleare.

Il video mostra i soccorritori con tute protettive e maschere antigas che guidano le prove della protezione civile, la più grande del suo genere dal crollo dell’Unione Sovietica. Suggerisce che il Cremlino vuole che i russi prendano molto sul serio la minaccia della guerra.

Naturalmente, il conflitto totale tra Russia e Occidente rimane altamente improbabile.

Gli analisti affermano che il principio della Mutually Assured Destruction – o MAD – è ancora valido come deterrente, proprio come durante la Guerra Fredda.

Ma con le crescenti tensioni su Siria, Ucraina e Stati baltici, gli analisti affermano che un piccolo rischio di contatto, incomprensione e escalation tra le superpotenze nucleari è diventato molto reale.

“Non credo sia probabile una guerra nucleare”, afferma Fyodor Lukyanov, editore di Russia in Global Affairs, un importante giornale di politica estera.

“Ma quando due superpotenze nucleari operano con le loro macchine militari nella stessa area, molto vicine l’una all’altra e non hanno un coordinamento adeguato, può succedere qualsiasi cosa non intenzionale”, ha detto alla CNN.

Il Cremlino gioca con le paure

È un rischio che il Cremlino sembra desideroso di giocare, con la televisione di stato che ha rafforzato la sua retorica intransigente nelle ultime settimane.

Nel suo programma di punta sull’attualità, il principale conduttore di notizie di stato russo, Dmitry Kiselyev – soprannominato dai critici il propagandista in capo del Cremlino – ha recentemente lanciato un duro avvertimento di guerra globale se le forze russe e statunitensi si scontrano in Siria.

“Il comportamento brutale nei confronti della Russia potrebbe avere dimensioni nucleari”, ha dichiarato.

Il ministero della Difesa russo ha anche rilasciato i dettagli dell’ultimo missile balistico intercontinentale aggiunto al suo arsenale nucleare.

Il Satan 2, come è noto, sarà l’arma più distruttiva del mondo, garantendo il posto della Russia come una delle principali potenze nucleari.

È una visione apocalittica che aggiunge un ulteriore senso di realismo alla ricerca fantasy messa in atto dai giocatori a Mosca.

“So che ora nelle scuole in Russia dicono ai bambini che il nostro principale nemico sono gli Stati Uniti”, ha detto Alisa Sokoleva, un’altra giocatrice di Mosca.

“Ma mi sembra ridicolo e sono assolutamente sicura che la guerra sia impossibile”, aggiunge.

Nel finto bunker della Guerra Fredda, i giocatori russi hanno decifrato i codici di lancio e disattivato il lancio del missile. Gli Stati Uniti, a quanto pare, sono stati nuovamente salvati da questo virtuale attacco nucleare russo.

Si spera che anche il mondo reale venga risparmiato da un simile confronto.

Fonte: CNN.com

Articoli Correlati

Carica Altri Articoli Caricamento...Nessun altro articolo.