Europa

Insegnante di tedesco condannato per omicidio di “fantasia di cannibalismo”.

Un insegnante di scuola secondaria condannato all’ergastolo per aver ucciso e smembrato un uomo incontrato online lo ha fatto “per vivere le sue fantasie di cannibalismo”, ha detto un giudice.

L’uomo, identificato solo come Stefan R, ha ucciso un meccanico di 43 anni il 5 settembre 2020, prima di fare a pezzi il corpo della sua vittima e spargerne parti in diverse località del quartiere berlinese di Pankow.

La polizia ha trascorso settimane alla ricerca del meccanico, la cui madre lo ha denunciato come scomparso, prima che un dog sitter alla fine trovasse il suo femore in una foresta nella capitale tedesca quel novembre. Secondo quanto riferito, altre ossa sono state trovate due settimane dopo in un parco.

Il 42enne insegnante di matematica e scienze è stato condannato all’ergastolo questa settimana, dopo che il tribunale statale di Berlino lo ha condannato per omicidio e disturbo alla pace dei morti.

“Quello che hai fatto è stato disumano”, ha riferito il presidente Matthias Schertz dai media locali.

L’accusa ha detto alla corte che l’insegnante ha parlato con persone su forum web di cannibalismo nei mesi precedenti l’omicidio, quotidiano di Berlino segnalato.

Secondo gli investigatori, lui e la sua vittima si sono incontrati su un sito di incontri e hanno accettato di incontrarsi per fare sesso nell’appartamento dell’insegnante. Si dice che Stefan R abbia sedato l’uomo con un farmaco e gli abbia tagliato la gola, prima di tagliargli i genitali per mangiarli, Lo specchio segnalato.

Dopo che parti del corpo della vittima sono state scoperte, le indagini della polizia, inclusa l’analisi dei dati del suo telefono cellulare, hanno condotto gli agenti nell’appartamento dell’insegnante, dove hanno trovato sangue, parti del corpo e strumenti sospetti, secondo il giornale.

Non c’era alcuna indicazione che la vittima dell’insegnante avesse accettato di essere uccisa, ha sentito la corte.

La corte ha ritenuto che l’imputato – che aveva contestato le accuse – abbia una responsabilità “particolarmente grave”, il che significa che non avrà diritto alla libertà condizionale automatica dopo 15 anni che è consuetudine in Germania.

Il caso non è il primo in Germania che coinvolge presunti cannibalismo o fantasie di esso.

Si dice che Stefan R si sia identificato su un sito di incontri come “MasterButcher79”, facendo eco al soprannome dato al famigerato cannibale tedesco Armin Meiwes, che sta scontando l’ergastolo per aver ucciso e mangiato un ingegnere berlinese di 43 anni che ha incontrato sul Internet nel 2001.

Oltre al caso di Meiwes, che è stato perseguito nel 2006, un agente di polizia tedesco è stato condannato per omicidio nel 2015 per aver ucciso un uomo incontrato in un forum di chat su Internet dedicato al cannibalismo. Mentre i pubblici ministeri hanno affermato che la vittima aveva fantasticato di essere mangiata, non c’erano prove che il sospetto lo avesse effettivamente fatto.

Rapporti aggiuntivi da parte di AP

Fonte: independent.co.uk

Articoli Correlati

Carica Altri Articoli Caricamento...Nessun altro articolo.