Europa

La scelta di avere animali domestici invece di bambini è “egoista”, afferma il Papa

Papa Francesco ha suggerito che le persone che prendono cani e gatti invece di avere figli sono egoiste.

Parlando a un pubblico in Vaticano, ha affermato che sostituire i bambini con gli animali domestici è una “negazione della paternità e della maternità e ci sminuisce, ci toglie la nostra umanità”.

Papa Francesco ha proseguito: «Oggi… assistiamo a una forma di egoismo. Vediamo che alcune persone non vogliono avere un figlio. A volte ne hanno uno, e basta, ma hanno cani e gatti che prendono il posto dei bambini. Questo può far ridere la gente, ma è una realtà”.

Ha sostenuto che se le persone scelgono di non avere figli, allora “la civiltà invecchia senza umanità perché perdiamo la ricchezza della paternità e della maternità, ed è il Paese che soffre”.

Papa Francesco ha riconosciuto che alcune famiglie potrebbero non essere in grado di avere figli per motivi biologici, ma ha affermato che quelle coppie dovrebbero prendere in considerazione l’adozione. Ha fatto riferimento al padre di Gesù, Giuseppe, come esempio di padre adottivo, dato che Gesù era il figlio di Dio nato da Maria.

“Quanti bambini nel mondo aspettano che qualcuno si prenda cura di loro! Non dobbiamo avere paura di scegliere la strada dell’adozione, di correre il rischio di accogliere i bambini».

“Avere un figlio è sempre un rischio, ma c’è più rischio nel non avere un figlio”, ha aggiunto. Papa Francesco ha avvertito le persone che le loro preoccupazioni su chi si prenderà cura di loro nella vecchiaia sono giustificate e che i bambini svolgono un ruolo cruciale in questo.

Ha aggiunto: “Molte coppie non hanno figli perché non li vogliono, o ne hanno uno solo perché non ne vogliono più, ma hanno due cani, due gatti – oh, sì, cani e gatti prendono il posto di bambini.”

Ha parlato anche di “inverno demografico”, forse riferendosi al calo delle nascite in alcuni paesi.

Poco più del 23 per cento della popolazione ha ora 65 anni o l’ordine, ma questo dovrebbe aumentare del 35 per cento entro il 2050.

Non è la prima volta che papa Francesco critica le persone che preferiscono gli animali domestici ai bambini.

Nel 2014 il Papa ha affermato che la scelta di avere animali domestici rispetto ai bambini è stato “un altro fenomeno di degrado culturale” e ha affermato che le relazioni affettive con gli animali domestici erano più facili delle relazioni “complesse” tra genitori e figli.

Nel 2015, la visita di Papa Francesco negli Stati Uniti è stata caratterizzata da proprietari di animali domestici che hanno vestito i loro cani in mini abiti papali.

I proprietari di cani hanno condiviso le foto degli abiti papali dei loro animali domestici con l’hashtag #popedog.

Alla domanda se il Papa fosse a conoscenza della tendenza, un portavoce del Vaticano ha detto: “Non so se ne sia consapevole. Immagino che abbia cose più importanti a cui pensare”.

Articoli Correlati

Carica Altri Articoli Caricamento...Nessun altro articolo.