Europa

La Stasi della Germania orientale ha tenuto registri su Scholz negli anni ’70 e ’80

La polizia segreta della Germania dell’Est ha tenuto ampi registri sul cancelliere Olaf Scholz quando era un membro di spicco dell’ala giovanile del Partito socialdemocratico della Germania occidentale negli anni ’70 e ’80, ha riferito giovedì il tabloid tedesco Bild.

I fascicoli ottenuti dal giornale mostravano che la Stasi seguiva da vicino le sue visite nel paese comunista in un momento in cui era vice leader dei Giovani Socialisti, descrivendolo come un “professionista politico stagionato che ha molta influenza nell’organizzazione”.

La Stasi ha raccolto grandi quantità di informazioni sui cittadini della Germania orientale e sulle persone influenti all’estero, sia attraverso i propri agenti che con l’aiuto di informatori. Molti dei file sono stati distrutti prima della riunificazione tedesca nel 1990, ma alcuni sono sopravvissuti e possono essere consultati dagli interessati o per scopi di ricerca.

Alla domanda sui file giovedì, Scholz ha detto che “non erano simpatici, ma è proprio così”.

Il 63enne è stato eletto cancelliere il mese scorso, succedendo ad Angela Merkel, cresciuta nella Germania dell’Est.

Fonte: independent.co.uk

Articoli Correlati

Carica Altri Articoli Caricamento...Nessun altro articolo.