Europa

L’Austria realizza una lotteria nazionale per i vaccinati

L’Austria ha annunciato una lotteria nazionale per coloro che sono stati colpiti nel tentativo di migliorare la diffusione del vaccino, con buoni regalo destinati a decine di migliaia di vincitori.

Circa il 72% della popolazione del Paese è completamente vaccinata contro il Covid, uno dei tassi più bassi dell’Europa occidentale.

Per aumentare questo numero, giovedì il governo austriaco guidato dai conservatori ha dichiarato che stava introducendo un’estrazione a premi per coloro che ricevono le vaccinazioni contro il coronavirus.

La mossa arriva poche ore prima che il parlamento dovesse approvare un disegno di legge che introduce un mandato nazionale sui vaccini.

“Cosa c’è da vincere alla lotteria delle vaccinazioni? Buoni!” Lo ha detto il cancelliere Karl Nehammer in conferenza stampa con la leader dell’opposizione socialdemocratica, Pamela Rendi-Wagner, con la quale il provvedimento è stato negoziato.

Nehammer ha affermato di volere una ricompensa finanziaria per la vaccinazione, aggiungendo: “Abbiamo imparato dal passato e abbiamo visto che una lotteria di vaccinazione è il modo migliore per creare un tale sistema”.

I membri del pubblico, già vaccinati o meno, avrebbero diritto a un biglietto per ogni vaccino che hanno avuto, tre in totale per coloro che hanno avuto il loro vaccino di richiamo.

Ogni decimo biglietto vincerebbe un buono regalo da 500 euro, ha detto Nehammer, aggiungendo che costerebbe fino a 1 miliardo di euro. In seguito ha aggiunto su Twitter che i voucher potrebbero essere utilizzati nel “negozio, turismo, ospitalità, servizi, cultura e sport”.

Il vicecancelliere Werner Kogler ha affermato che l’obiettivo era supportare le imprese austriache ed evitare il più possibile i rivenditori online.

Le nuove infezioni giornaliere hanno raggiunto un nuovo record mercoledì quando la variante estremamente contagiosa di Omicron si è ulteriormente diffusa, ma il governo vuole evitare un altro blocco nazionale, dal momento che il paese è uscito dal suo quarto solo il mese scorso.

La camera bassa del parlamento dovrebbe approvare giovedì un disegno di legge che rende obbligatori i vaccini per gli adulti, con multe iniziali di 600 euro, che salgono fino a 3.600 euro se la multa viene impugnata senza successo.

Nella vicina Repubblica Ceca, il nuovo governo ha deciso questa settimana di annullare un mandato sui vaccini proposto dalla precedente amministrazione. “Abbiamo concordato che la vaccinazione contro il Covid-19 non sarà obbligatoria”, ha affermato il primo ministro ceco Petr Fiala.

Tuttavia, ha aggiunto che il suo governo crede ancora che i jab siano “lo strumento migliore per combattere il Covid-19”.

Fonte: independent.co.uk

Articoli Correlati

Carica Altri Articoli Caricamento...Nessun altro articolo.