Europa

L’Ucraina afferma che la Russia ha bombardato un ospedale psichiatrico con 330 persone all’interno

Le forze russe hanno colpito un ospedale psichiatrico con 330 persone all’interno nella regione ucraina di Kharkiv, hanno affermato le autorità ucraine.

Oleh Synegybov, governatore della regione, ha affermato che 73 persone sono state evacuate dall’ospedale, che si trova vicino alla città di Izyum, nell’Ucraina orientale, e lo ha descritto come un “attacco brutale ai civili”.

Il servizio di emergenza statale ucraino ha dichiarato che non ci sono state vittime, aggiungendo: “Tutti i 30 membri del personale e 330 pazienti erano in un rifugio antiaereo al momento dell’attacco”.

Synegybov ha definito l’attacco “un crimine di guerra contro i civili, un genocidio contro la nazione ucraina”. Ha detto che alcune persone all’interno dell’ospedale erano state confinate su sedie a rotelle e non erano in grado di muoversi.

Il governatore ha anche affermato che le forze russe hanno bombardato le aree residenziali di Kharkiv, la principale città della regione, 89 volte in un giorno.

Il ministero dell’Informazione ucraino ha pubblicato sull’attacco dicendo: “L’esercito russo ha sparato contro la struttura psiconeurologica di Oskilsky nella regione di Kharkiv.

“Al momento del bombardamento, c’erano 330 persone nell’edificio, inclusi 50 pazienti con mobilità ridotta e 10 persone su sedia a rotelle, riferisce il capo dell’amministrazione militare”.

L’Indipendente non ha potuto verificare la relazione.

Il sindaco di Kharkiv, Ihor Terekhov, ha dichiarato venerdì che 48 scuole sono state distrutte nella città.

Fonte: independent.co.uk

Articoli Correlati

Carica Altri Articoli Caricamento...Nessun altro articolo.