Europa

Ultime notizie Ucraina-Russia: Putin afferma che l’Occidente “ignora” i problemi di sicurezza mentre il Regno Unito avverte della guerra informatica

Le risposte degli Stati Uniti e della NATO non hanno tenuto conto delle preoccupazioni per la sicurezza di Mosca, ha detto Vladimir Putin alla sua controparte francese durante una telefonata venerdì, ma ha aggiunto che Mosca è disposta a mantenere aperte le discussioni.

“È stata attirata l’attenzione sul fatto che le risposte di Stati Uniti e NATO non hanno tenuto conto delle principali preoccupazioni della Russia”, si legge in una dichiarazione rilasciata dal Cremlino.

Le preoccupazioni di Mosca includono evitare l’espansione della NATO, non dispiegare armi vicino ai confini della Russia e riportare le “capacità militari e infrastrutture” della NATO a come erano prima che un certo numero di nazioni dell’Europa orientale si unissero all’alleanza.

“La domanda chiave è stata ignorata: come gli Stati Uniti ei loro alleati intendono seguire il principio dell’integrità della sicurezza … che nessuno dovrebbe rafforzare la propria sicurezza a scapito della sicurezza di un altro paese”, ha affermato.

Arriva quando le organizzazioni britanniche sono state avvertite di rafforzare le loro difese digitali a causa di incidenti informatici in Ucraina.

Il National Cyber ​​Security Center (NCSC) ha affermato che sta indagando sui recenti rapporti di “incidenti informatici dannosi in Ucraina”.

Gli incontri mirati a rafforzare i legami commerciali tra Russia e Germania dovrebbero andare avanti quest’anno

Gli incontri d’affari annuali tra i capi dell’industria tedesca e il presidente Putin si svolgeranno quest’anno nonostante l’aumento della presenza militare russa al confine con l’Ucraina.

“Tradizionalmente organizziamo un incontro d’affari annuale con il presidente Putin e i ministri rilevanti per l’economia per affrontare le questioni attuali nelle relazioni economiche”, ha affermato oggi il Comitato tedesco per le relazioni economiche dell’Europa orientale (OA) in una dichiarazione, Politico rapporti.

“Nel 2021 la riunione è stata annullata con breve preavviso a causa del coronavirus, ma la pianificazione è di nuovo in corso per il 2022”.

“Non solo sull’Ucraina”: perché la Romania è uno dei più forti sostenitori di Kiev nella disputa con la Russia

Negli ultimi giorni Bucarest ha accolto pubblicamente il possibile dispiegamento di truppe americane e francesi per rafforzare un contingente di quasi 1.000 militari statunitensi già nel Paese in diverse basi, inclusa una sofisticata stazione di difesa missilistica Aegis Ashore nella città meridionale di Deveselu.

La Romania ha fornito all’Ucraina per diversi anni il supporto della sicurezza informatica, ha intensificato i colloqui con Kiev sul rafforzamento della cooperazione in materia di sicurezza navale nel Mar Nero e ha fornito all’Ucraina quello che un ex consigliere per gli affari esteri ha definito “sostegno politico incondizionato” mentre affronta una potenziale incursione della Russia.

La Russia potrebbe votare per bloccare i colloqui delle Nazioni Unite sulla presenza militare russa al confine con l’Ucraina

La Russia potrebbe indire una votazione per impedire al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite (UNSC) di riunirsi lunedì per discutere della diffusione delle truppe russe al confine con l’Ucraina, come richiesto dagli Stati Uniti.

Venerdì il vice ambasciatore russo alle Nazioni Unite, Dmitry Polyanskiy, ha pubblicato su Twitter: “Non ricordo un’altra occasione in cui un membro del Consiglio di sicurezza ha proposto di discutere le proprie accuse e supposizioni infondate come una minaccia all’ordine internazionale da parte di qualcun altro.

“Si spera che i colleghi membri dell’UNSC non sostengano questa chiara trovata di pubbliche relazioni vergognosa per la reputazione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite”.

La Lituania in trattativa con la Germania sull’aumento della presenza militare, afferma il presidente Nauseda

Lituania e Germania sono in trattative per espandere la presenza militare di quest’ultima nello stato baltico, ha affermato venerdì il presidente lituano, tra le tensioni tra la vicina Russia e l’Ucraina.

“Stiamo parlando di possibilità di espandere, aumentare le forze tedesche e la Enhanced Forward Presence in Lituania, poiché abbiamo bisogno di rafforzare il fianco orientale della NATO alla luce degli eventi attuali”, ha affermato il presidente Gitanas Nauseda alla base aerea di Siauliai.

“Più aggressivo è il comportamento russo, più alleati saranno in Lituania”, ha aggiunto.

Un portavoce del ministero della Difesa tedesco ha dichiarato venerdì di non essere a conoscenza di piani per aumentare i piani militari tedeschi in Lituania.

“Ci sono sicuramente delle rotazioni contingenti in arrivo, ma questo non comporterebbe un aumento. Delle forze di rinforzo, non è previsto l’invio di alcuno al gruppo tattico. Non so nulla in contrario”, ha detto ai giornalisti a Berlino.

Liz Truss visiterà Mosca nelle prossime due settimane, afferma il massimo diplomatico russo

Liz Truss ha “accordato una data” per visitare Mosca entro le prossime due settimane, ha detto il ministro degli Esteri russo.

La visita del ministro degli Esteri sarebbe la prima nel Paese dal 2017, quando Boris Johnson ha incontrato il ministro degli Esteri Sergei Lavrov, e arriva nel mezzo di forti tensioni con Mosca per la minaccia all’Ucraina.

Il Times ha riferito all’inizio di questo mese che la signora Truss stava pianificando il viaggio.

Ora, secondo l’agenzia di stampa russa Tass, Il Sig. Lavrov ha detto che la Sig.ra Truss si recherà in visita nelle prossime due settimane.

“Abbiamo già concordato la data”, avrebbe detto.

“Accadrà nelle prossime due settimane.”

Putin afferma che la risposta dell’Occidente ha “ignorato” i principali problemi di sicurezza della Russia

Le risposte degli Stati Uniti e della NATO non hanno tenuto conto delle preoccupazioni per la sicurezza di Mosca, ha detto Vladimir Putin alla sua controparte francese durante una telefonata venerdì, ma ha aggiunto che Mosca è disposta a mantenere aperte le discussioni.

Secondo una dichiarazione rilasciata dal Cremlino questo pomeriggio, Putin ha detto al presidente francese Emmanuel Macron che esaminerà le risposte fornite da Washington e dalla NATO questa settimana prima di prendere qualsiasi decisione su ulteriori azioni.

“È stata attirata l’attenzione sul fatto che le risposte degli Stati Uniti e della NATO non hanno tenuto conto delle principali preoccupazioni della Russia”, ha affermato il Cremlino.

Le preoccupazioni di Mosca includono evitare l’espansione della NATO, non dispiegare armi vicino ai confini della Russia e riportare le “capacità militari e infrastrutture” della NATO a come erano prima che le nazioni dell’ex Patto di Varsavia nell’Europa orientale si unissero all’alleanza.

“La domanda chiave è stata ignorata: come gli Stati Uniti ei loro alleati intendono seguire il principio dell’integrità della sicurezza … che nessuno dovrebbe rafforzare la propria sicurezza a scapito della sicurezza di un altro paese”, ha affermato.

USA e UE rilasciano una dichiarazione congiunta sulla protezione della sicurezza energetica dell’Ucraina

Gli Stati Uniti e l’UE si sono impegnati a garantire la sicurezza energetica in Europa e ad integrare l’Ucraina con i mercati del gas e dell’elettricità di quest’ultima, nonostante la minaccia di invasione dalla Russia.

In una dichiarazione congiunta rilasciata oggi, la presidente dell’UE Ursula von der Leyen e il presidente Biden hanno affermato che stanno lavorando insieme per “una fornitura continua, sufficiente e tempestiva di gas naturale all’UE da diverse fonti in tutto il mondo per evitare shock di approvvigionamento, compresi quelli che potrebbe derivare da un’ulteriore invasione russa dell’Ucraina.

“Gli Stati Uniti sono già il più grande fornitore di gas naturale liquefatto (GNL) all’UE. Stiamo collaborando con governi e operatori di mercato per la fornitura di volumi aggiuntivi di gas naturale in Europa da diverse fonti in tutto il mondo.

“Il GNL a breve termine può migliorare la sicurezza dell’approvvigionamento mentre continuiamo a consentire la transizione verso emissioni nette zero. La Commissione europea lavorerà per migliorare la trasparenza e l’utilizzo dei terminali GNL nell’UE.

Hanno aggiunto: “Intendiamo lavorare insieme, in stretta collaborazione con gli Stati membri dell’UE, sulle forniture di GNL per la sicurezza dell’approvvigionamento e la pianificazione di emergenza. Ci scambieremo anche opinioni sul ruolo dello stoccaggio nella sicurezza dell’approvvigionamento”.

Il parlamentare conservatore definisce Boris Johnson un PM “zoppo” mentre il partygate distoglie l’attenzione dalle tensioni Russia-Ucraina

Il deputato conservatore veterano Sir Roger Gale ha accusato Boris Johnson di essere un Primo Ministro “zoppo” mentre Downing Street è indagata dalla polizia per le accuse di feste di rottura del blocco al numero 10.

Sir Roger ha detto al programma The World At One di BBC Radio 4 che la crisi del costo della vita e l’aggressione russa nei confronti dell’Ucraina richiedono “un’attenzione totale e indivisa” da parte del Primo Ministro del Regno Unito.

“Al momento quello che abbiamo, non del tutto ora di sua creazione, è un Primo Ministro zoppo che sta facendo il soldato mentre tutta questa indecisione lo circonda e francamente se fossi Vladimir Putin riderei fino in fondo la Lubjanka.

“Non credo che la sua posizione sia sostenibile, nella maggior parte dei casi un Primo Ministro che ha tratto in inganno la Camera dalla cassetta dei dispacci si sarebbe dimesso.

“Potrebbe continuare a combattere, ma non credo sia nell’interesse del Regno Unito, ed è questo che conta davvero”.

Fonte: independent.co.uk

Articoli Correlati

Carica Altri Articoli Caricamento...Nessun altro articolo.