Economia

Vuoi diventare un imprenditore di successo? Continuare a leggere!

Quando senti o leggi la parola “imprenditore”, potresti immediatamente pensare a uomini d’affari globali di alto profilo come Oprah Winfrey negli Stati Uniti, Richard Branson nel Regno Unito, Jack Ma in Cina o Aliko Dangote in Nigeria.

Ognuno di questi imprenditori si è concentrato sull’innovazione e sulla responsabilità individuale, spesso incorrendo in grandi rischi finanziari per ricompense finanziarie ancora maggiori.

Tuttavia, il denaro non è sempre la motivazione principale, anche per loro.

“Ho gestito un’attività di grande successo e penso di poter anche gestire una squadra di grande successo”, ha affermato l’imprenditore nigeriano Dangote. “Mi assicuro sempre di assumere persone più intelligenti di me… Non sono coinvolto per i soldi. No, no. Mi piace gestire un’impresa di successo”.

Non tutti gli imprenditori di successo si concentrano principalmente sul denaro.

Ci sono molti modi per definire il successo per questi e altri imprenditori che hanno consapevolmente scelto di non intraprendere carriere “burocratiche” o “gerarchiche” più convenzionali, iniziando dal gradino più basso della scala all’interno di un’organizzazione e salendo gradualmente verso l’alto, raggiungendo sempre delle posizioni di potere, responsabilità e salario.

Ad esempio, ora ci sono molti imprenditori sociali o innovatori che si concentrano su questioni sociali, culturali o ambientali piuttosto che diventare miliardari prima dei 40 anni.

Un esempio importante è il Bangladesh Muhammad Yunus, che ha fondato la Grameen Bank per aprire la strada alla microfinanza per le piccole imprese di proprietà di donne nel Sud del mondo, poiché le donne diventano una parte più importante del pool imprenditoriale di tutto il mondo.

In effetti, secondo un recente sondaggio, oltre la metà delle donne adulte in Angola sono ora imprenditrici. Secondo il sondaggio, la maggior parte di queste donne imprenditrici in Angola e in altri paesi a basso reddito sono “guidate dalla necessità” piuttosto che “guidate dall’innovazione”.

“Alcune donne imprenditrici sono leader nate per natura”, ha affermato Chantal Munanayire, che è la facilitatrice nel Paese del Ruanda del programma PEACE THROUGH BUSINESS dell’Istituto per l’emancipazione economica delle donne con sede negli Stati Uniti.

“Alcuni vedono un’opportunità di mercato e costruiscono un business per fare soldi. E alcuni hanno perso il lavoro, non hanno esperienza di leadership e hanno bisogno di apprendere le competenze fin dall’inizio”, ha detto Munanayire

‘Modello 9+3 C’

Qualunque sia la motivazione e l’obiettivo di un imprenditore, quelli di successo tendono a possedere determinate qualità interne: visione, integrità, fiducia in se stessi, passione, determinazione, curiosità, tolleranza al rischio e una grande quantità di resistenza personale, pazienza e perseveranza.

Queste qualità alimentano tutte questo “Modello 9+3 C”:

  1. Coraggio — Andare avanti da soli non è mai facile. Quale forza interiore e determinazione hai per essere un imprenditore di successo? Quali pericoli sei disposto ad affrontare?
  2. Creatività — Quale servizio o prodotto miri a fornire che nessun altro sta facendo o facendo altrettanto? Quale nicchia o lacuna intendi colmare?
  3. Chiarezza – Perché stai facendo questo? Qual’e ‘il tuo scopo? Quali sono i tuoi obiettivi a breve e lungo termine? Cosa vuoi ottenere? Come lo realizzerai?
  4. Competenza — Sei (e il tuo team) qualificato e in grado di produrre e fornire qualsiasi prodotto o servizio che desideri offrire al mondo?
  5. Fiducia — Quanta fiducia e fiducia hai in te stesso, nel tuo team e nel tuo prodotto o servizio? Come puoi esprimerlo al meglio al mondo in modo autentico e convincente?
  6. Carattere — Le tue controparti esterne si fideranno di te per dire e fare ciò che prometti in modo professionale, etico e responsabile?
  7. Connessioni — Chi conosci e quanto bene li conosci? Puoi fidarti di loro? Quanto lontano?
  8. Focus sul cliente — Chi stai servendo? Come? Cosa dicono di volere? Di cosa hanno veramente bisogno? Come sei nella posizione migliore per fornire loro questo?
  9. Comunicazione — Come comunicherai in modo coerente e chiaro con clienti, finanziatori, collaboratori, ecc.?

“Fallo e non preoccuparti per i soldi.”

Le prime tre C di questo modello aiuteranno i veri imprenditori a confermare e concretizzare il proprio impegno. Le seconde tre C aiuteranno a stabilire credibilità con potenziali clienti, finanziatori, collaboratori, ecc. E le ultime tre C si spera si tradurranno in molti contratti gratificanti (comunque tu definisca “ricompensante”)!

Ho sviluppato questo “Modello 9+3 C” durante più di 30 anni di coaching e tutoraggio di imprenditori nuovi ed esperti in tutto il mondo e la creazione di quattro piccole imprese nella mia nativa Regno Unito, la mia casa a lungo termine in Italia, il mio paese di adozione degli Stati Uniti e la mia attuale residenza qui in Ruanda.

Nel corso del tempo, ho imparato due ulteriori elementi che sono la chiave del successo come imprenditore:

  1. Come mi disse un mentore palestinese a Zurigo 40 anni fa: “Se tutto il resto va bene, fallo e non preoccuparti dei soldi. Arriverà in tempo».
  2. Questo aforisma: “Non si tratta della destinazione. Riguarda il viaggio”.

Quindi monta in sella e preparati a goderti una corsa sfrenata!

Fonte: news-decoder.com

Articoli Correlati

Carica Altri Articoli Caricamento...Nessun altro articolo.